Quando un pezzo raro va all’asta: la storia del 4113 di Auro Montanari

Come ben sanno gli appassionati, ogni volta che un orologio estremamente raro viene messo all’asta, l’evento può diventare un momento storico. Il Rattrapante Rolex referenza 4113 messo all’incanto qualche giorno addietro da Monaco Legend Group nella sua asta di Montecarlo, ha rispettato questa tradizione.

A metterlo in vendita uno dei collezionisti più importanti e autorevoli al mondo: il bolognese Auro Montanari, conosciuto dai più con lo pseudonimo di Glodberger usato per firmare tanti suoi libri realizzati negli anni passati.

Auro Montanari @ Monaco Legend Auction
Riproduci video

L’orologio, acquistato da Montanari diversi anni fa, ha subito una forte rivalutazione, dovuta sia alla sua rarità che ad un mercato dell’Alta Orologeria Vintage che si sta allargando a macchia d’olio, coinvolgendo anche appassionati asiatici e mediorentali. Come vediamo nella tabella in calce a questa pagina, le quotazioni del 4113 sono passate da poco più di 200.000 euro dell’inizio millennio, ai 3.284.000 euro (inclusi i diritti d’asta, 2,7 milioni di euro al martello) che ha raggiunto il rattrapante da Monaco Legend.

Intervistato da noi prima e dopo la vendita, Auro Montanari come tradizione ha mostrato una grande tranquillità e nessun tipo di apprensione per il risultato che avrebbe potuto raggiungere il suo “pargoletto”. Questo è dovuto sia al suo carattere indiscutibilmente forte, sia all’approccio corretto con il mondo del collezionismo: serissimo quando si tratta di acquistare o valutare un nuovo modello, totalmente disincantato quando invece si tratta di alienarlo.

Per la cronaca, l’orologio era il lotto 101, l’ultimo in vendita della prima sessione, svoltasi nel pomeriggio di sabato 20 aprile. Atteso da una sala piena oltre ogni più rosea aspettativa, tanto che per ben due volte sono state aggiunte delle sedie raggiungendo la capienza massima accettabile per quell’ambiente comunque ampio, non è stato conteso come i più si sarebbero aspettati. Dopo una prima breve schermaglia, due soli contendenti hanno tirato sul prezzo, raggiungendo in bravissimo tempo la cifra di aggiudicazione, assolutamente congrua con il pezzo in vendita.

Il Rolex 4113 battuto durante l'asta di Montecarlo @ Monaco Legend Auction

Vediamo ora assieme un po’ di storia di questo modello, utilizzando il prezioso lavoro di ricerca effettuato da Monaco Legend. Il cronografo rattrapante Referenza 4113 è uno dei tesori più rari e ricercati nel regno degli orologi Rolex, racchiuso in una sola parola: «Unico». 

Si distingue, infatti, come l’unico cronografo rattrappante mai prodotto da Rolex, realizzato nel 1942. Con un diametro di 44 mm, non solo rappresenta la cassa più grande mai realizzata da Rolex fino ad oggi, ma rimane anche uno dei cronografi rattrapanti più sottili mai prodotti, evidenziandone la tecnica straordinaria per l’epoca. Per questi motivi ha raggiunto lo status di una tra le icone più rare della collezione Rolex. 

Prodotto come dicevamo nel 1942, il 4113 è stato realizzato in un’edizione limitata di soli 12 esemplari, con numeri di serie che vanno da 051313 a 051324. Questa produzione limitata lo rende uno dei pezzi Rolex più difficili da trovare

Particolarmente bello il disegno delle anse, leggermente convergenti verso il basso, che alleggerisce visivamente l'impatto dell'orologio e ne migliora al contempo la vestibilità @ Monaco Legend Auction

Il suo meccanismo cronografo rattrappante o split-second con doppia ruota a colonne è ancora oggi un’importante complicazione meccanica. Si tratta di una funzione che consente la misurazione precisa di diversi intervalli di tempo, facilitata dal doppio pulsante di avvio/arresto e di ripristino. Nonostante ricerche approfondite, la storia completa di questo modello rimane in parte avvolta nel mistero, anche se lo stesso Montanai ce ne ha raccontato una versione estremamente credibile e documentata. Inizialmente destinati ai piloti dell’Aeronautica Militare italiana (all’epoca Regia Aeronautica) e mai consegnati, probabilmente a causa della firma dell’Armistizio l’8 settembre 1943. 

Sembra che questi orologi abbiano poi comunque gravitato verso il mercato italiano e trovato una nicchia nel mondo automobilistico, teoria supportata dalla presenza sia di una scala telemetrica, per uso militare o aeronautico, sia di un tachimetro, più comunemente associato con le corse. Gli intriganti dettagli che circondano il Rolex Reference 4113 contribuiscono innegabilmente al suo fascino. 

Il 4113 è stato battuto assieme al celebre coltellino da formaggio utilizzato da Auro Montanari per aprirlo @ Monaco Legend Auction

La cassa del 4113 è in acciaio inossidabile da 44 mm, significativamente più grande di molti modelli di cronografi dell’epoca: osservandola non possiamo no percepire una sensazione di forza ed eleganza senza tempo. Le anse sottili finemente lavorate, con la loro meticolosa attenzione ai dettagli e il caratteristico gradino laterale, ne aumentano il fascino. 

Il quadrante presenta indici a bastone e arabi applicati e ampi quadrantini supplementari per le funzioni del cronografo, garantendo la leggibilità dell’orologio a colpo d’occhio. All’interno troviamo il rinomato movimento Valjoux 55 VBR, noto per la sua affidabilità e precisione, che sottolinea l’eccezionale qualità e prestazioni dell’orologio. 

Data la sua rarità e la disponibilità estremamente limitata sul mercato, con solo 8 esemplari conosciuti oggi al pubblico (dei 12 prodotti), il Rolex 4113 è diventato un oggetto da collezione molto ambito. Gli esemplari sopravvissuti ottengono prezzi significativi alle aste, riflettendo il suo posto stimato tra gli appassionati di orologi e consolidando il suo status di pezzo iconico e altamente desiderabile nella storia dell’orologeria. 

Il fondello @ Monaco Legend Auction

L’esemplare venduto da Monaco Legend possiede alcune caratteristiche decisamente degne di nota, che includono i numeri di serie profondamente incisi e chiaramente visibili sul fondello e le anse a gradini originali, ancora nettamente definite. Il quadrante, con i suoi contatori secondari sovradimensionati, la doppia scala e i numeri arabi/bastone applicati, rimane sorprendente funzionale, dimostrando la bellezza duratura e la funzionalità di questo eccezionale segnatempo.

Accompagnato dall’ormai iconico coltello da formaggio – un regalo unico da parte di un fan – che Montanari utilizzò la prima volta per aprire il fondello dell’orologio, il mistero e l’esclusività di questo orologio non risiedono solo nella sua abilità tecnica ma anche nella sua storia unica, che lo rende un vero gioiello per gli appassionati Rolex e i collezionisti d’élite. Mai apparso in distribuzione ufficiale, mai menzionato nei cataloghi Rolex o reso disponibile sul mercato, occupa un posto speciale nella tradizione orologiera, conosciuto soprattutto attraverso aneddoti, rafforzando così la sua mistica e consolidando il suo status di testimonianza dell’eredità duratura di Rolex.

Questo orologio (esattamente il pezzo venduto all’asta) è stato pubblicato nel libro di John Goldberger “100 orologi Rolex superlativi” sulla copertina e alle pagine 62-63. Inoltre è stato fotografato e pubblicato sul libro “FERO – 150 Steel Chronographs” di Paolo Gobbi per le edizioni di Pucci Papaleo. 

Vediamo come è andata in asta la referenza 4113 negli ultimi anni: 

2000 15 novembre, asta di Ginevra “Importanti orologi da tasca e da polso” di Christie’s, lotto 355 per CHF 213.250

2004 24 aprile, “Exceptional Horological Sale Celebrating Antiquorum’s 30th Aniversary” di Antiquorum ” Asta di Ginevra, lotto 704 per CHF 234.500

2006 14 maggio, Antiquorum’s “La collezione Mondani di orologi da polso Rolex / Importanti orologi da polso, orologi da tasca e orologi da collezione” Asta di Ginevra, lotto 293 per CHF 738.500

2011 16 maggio, Christie’s “Important Watches” Asta di Ginevra, lotto 129 per CHF 1.035.000 

2013 13 maggio, Christie’s Asta di Ginevra “Important Watches”, lotto 88 per CHF 1.107.750

2016 14 maggio, Phillips “START-STOP-RESET: 88 Epic Stainless Steel Chronographs” Geneva Auction, lotto 56 per CHF 2.405.000

2019 9-10 novembre, Phillips “The Geneva Watch Auction: X”, lotto 139 per CHF 1.940.000


Valutiamo e compriamo il tuo orologio

Il più esclusivo catalogo di orologi vintage

Visita Ora

La boutique di Roma

Via della Croce, 13