Il GMT Master del Colonnello Kurtz vale oggi 5 Milioni di Euro

Marlon Brando sul set di Apocalypse Now
Marlon Brando sul set di Apocalypse Now

Il Rolex GMT-Master referenza 1675 di Marlon Brando fa la storia dell’orologeria: venduto all’asta da Christie’s per oltre 5 milioni di dollari

Nel 2019, il Rolex appartenuto a Marlon Brando ha fatto sensazione quando è stato ceduto all’asta da Phillips per un record di 1,8 milioni di euro. Quattro anni più tardi, questo straordinario orologio ha visto triplicare il suo valore. Il 6 novembre scorso, in occasione di un’asta organizzata da Christie’s, intitolata “Passione per il Tempo – Un’Importante Collezione Privata di Orologi e Segnatempo“, l’orologio dell’indimenticabile attore e regista americano è stato venduto per una cifra eccezionale: 5,1 milioni di dollari, pari a circa 4,77 milioni di euro.

Sebbene non detenga il record come l’orologio più costoso al mondo – un titolo attualmente in mano a un Rolex Daytona di Paul Newman, venduto nel 2017 per 17 milioni di euro, e a vari modelli di Patek Philippe che hanno superato i 20 milioni – questo GMT Master è innegabilmente un pezzo di storia. Il suo valore non è solo legato alla prestigiosa marca, ma anche alla sua affascinante storia cinematografica.

Il Rolex GMT-Master di Marlon Brando ha fatto la sua comparsa sul grande schermo durante le riprese di “Apocalypse Now” di Francis Ford Coppola, rilasciato nel 1979 e insignito della Palma d’Oro al Festival di Cannes. Nonostante il ruolo di Brando non fosse quello principale, il personaggio del colonnello Kurtz ha lasciato un’impronta indelebile, proprio come il suo orologio. Molte immagini delle riprese lo ritraggono con un Rolex GMT-Master ref. 1675 del 1972, contraddistinto da una cassa in acciaio da 39 mm, quadrante nero, indici gialli e datario alle ore 3.

In questo contesto, emergono le parole di Marlon Brando: «Il tempo è qualcosa con cui dobbiamo convivere. Io cerco di non avere una fretta e di non essere impaziente, ma di vivere il momento». Un’opinione che, in qualche modo, si riflette anche nella duratura presenza del suo Rolex GMT-Master nella storia del cinema e degli orologi d’epoca.

Ritenuto perduto fino alla vendita da parte della figlia di Brando, Petra Brando Fischer, all’asta nel 2019, quando è stato acquisito dall’attuale proprietario, l’orologio fu indossato durante le riprese del film e conserva l’eredità cinematografica di Brando, che personalizzò questo GMT-Master rimuovendo la lunetta durante le riprese.  La figlia stessa raccontò la storia di questa modifica: «Indossò l’orologio sul set di Apocalypse Now nelle Filippine e gli fu detto di toglierlo durante le riprese, poiché avrebbe attirato troppa attenzione. Brando contestò questa richiesta: ‘Se non guardano me ma l’orologio, allora vuol dire che non sto facendo bene il mio lavoro di attore‘. Gli fu allora permesso di indossarlo, ma a patto che avesse rimosso la lunetta, troppo appariscente.» Oltre a ciò, l’attore incise personalmente a mano sul fondello la scritta “M. Brando”, un tocco inedito e personale, che conserva indelebilmente la sua impronta in questo segnatempo.

Un’ultima curiosità: Petra Brando Fischer incontrò per la prima volta Marlon Brando nel 1976, quando la madre Caroline Berrett era l’assistente dell’attore, per poi diventarne anche compagna di vita. Poco dopo Marlon le chiese di chiamarlo papà e alla fine l’adottò legalmente. L’orologio le fu regalato nel 1994 per la laurea alla facoltà di legge alla Southern California University. Nel 2003 Petra a sua volta lo regalò al marito durante la notte di nozze: «Era talmente intimorito da quell’oggetto, così carico di significati, che non riuscì mai ad indossarlo.» Sedici anni dopo decisero di metterlo in vendita, nella già citata asta del 2019, devolvendo l’intero ricavato all’associazione di beneficenza Brando Fischer Foundation.

 
Il Rolex GMT-Master referenza 1675 di Marlon Brando (foto Christie's)
Il Rolex GMT-Master referenza 1675 di Marlon Brando (foto Christie's)

Quello di Brando naturalmente non è l’unico orologio appartenuto ad un attore ad essere stato messo all’asta. Un altro bell’esempio è il Cronografo con triplo calendario Breguet di Jean-Paul Belmondo.

L’attore francese Jean-Paul Belmondo, meglio conosciuto per film come Il professionista , Senza fiato e Pierrot le Fou , appariva spesso sullo schermo indossando orologi desiderabili, inclusi esempi di Rolex, Cartier, Breitling e Panerai. Fuori dallo schermo, la sua collezione personale era altrettanto impressionante.

 
Cronografo con triplo calendario Breguet di Jean-Paul Belmondo. In vendita da Christie's
Cronografo con triplo calendario Breguet di Jean-Paul Belmondo. In vendita da Christie's

Uno degli orologi più importanti che possedeva era un cronografo con triplo calendario in oro 18 carati di Breguet. È stato prodotto nel 1972 e venduto il 22 dicembre 1973. La ricevuta riporta il prezzo di 3.500 franchi e l’acquirente come ‘M. Belmondo’ – o l’attore o suo padre, il celebre scultore Paul Belmondo, che era anche un appassionato collezionista di orologi.

In vendita The OAK Collection Part I il 26 novembre 2023 da Christie’s a Hong Kong

 

Un altro pezzo importante è il Patek Philippe 3448 appartenuto ad Andy Warhol.

Nel 1988, un anno dopo la morte di Andy Warhol avvenuta all’età di 58 anni in seguito a complicazioni dovute a un intervento chirurgico, gran parte del suo patrimonio fu offerta all’asta a New York. Tra i circa 10.000 oggetti c’erano opere d’arte, vestiti, mobili e persino la Rolls-Royce Silver Shadow del 1974 dell’artista.

Alcuni dei lotti più chiacchierati, tuttavia, erano i suoi orologi. Warhol ne possedeva centinaia: le vendite includevano di tutto, dagli orologi al quarzo in plastica venduti al dettaglio per soli $ 26 fino a pezzi decisamente importanti, come Rolex, Piaget, Audemars Piguet e Patek Philippe. Non erano conservati nelle cassette di sicurezza: Warhol ne aveva nascoste a dozzine nel baldacchino del suo letto, mentre quasi 100 furono scoperte in uno scompartimento segreto sul retro di un vecchio schedario.

Uno dei suoi orologi più preziosi è il Patek Philippe automatico con calendario perpetuo e fasi lunari (visibile nelle foto sopra), ref. 3448 del 1977, movimento numero 1.119.511, cassa numero 332.869, (Stima 350.000-600.000 dollari) verrà battuto da Christie’s il 5 dicembre 2023 a New York

 

Valutiamo e compriamo il tuo orologio

Il più esclusivo catalogo di orologi vintage

Visita Ora

La boutique di Roma

Via della Croce, 13