Orologi moderni Orologi vintage

Patek Philippe 5020J

di Gioielleria Bonanno

Patek Philippe 5020J

Riprendiamo quanto scritto precedentemente.

Tutto ha inizio nel 1838 con la fondazione di “Patek, Czapek & Cie” a Ginevra da parte dell’imprenditore Antoni Norbert de Patek, immigrato dalla Polonia, e dell’orologiaio François Czapek, immigrato dalla Czekia.
Nel 1844 Antoni Patek, fondatore della Maison, conosce l’orologiaio francese Jean-Adrien Philippe a Parigi, dove quest’ultimo ha presentato il suo avvenieristico e comodo sistema di messa all’ora e carica dell’orologio tramite la corona, che sostituirà l’utilizzo di una chiave separata.
Nel 1845 François Czapek decide di lasciare l’azienda per continuare per conto proprio, e il nome dell’azienda viene cambiato in “Patek & Cie”.

Viene prodotto il primo orologio da tasca per signora: il segnatempo è decorato con la miniatura di una rosa. L’azienda fabbrica il suo primo orologio da tasca con ripetizione minuti e viene conferito il brevetto per l’orologio Patek con meccanismo di carica e messa all’ora mediante la corona.

Nel 1851 Jean-Adrien Philippe entra ufficialmente a far parte dell’azienda, che cambia il nome in “Patek Philippe & Cie.”

Alla Grande Esposizione di Londra, la regina Vittoria è tra le ammiratrici dei primi segnatempo al mondo senza chiave, il cui primo esemplare era stato brevettato da Jean-Adrien Philippe nel 1845. La regina di Gran Bretagna e Irlanda investe in un orologio da tasca in smalto blu polvere con decorazione floreale in diamanti tagliati a rosa.
L’orologio pendente con quadrante a vista e spilla pare fosse appartenuto alla regina Vittoria.

Patek Philippe è tra le prime maison orologiaie ad esportare negli Stati Uniti e stringe una collaborazione, tuttora fiorente, con Tiffany & Co. di New York.
Nel 1881 viene conferito il brevetto per il sistema regolatore di precisione, e nel 1889 Patek Philippe & Co si aggiudica il brevetto per il meccanismo del calendario perpetuo per gli orologi da tasca.

Nel 1932 La “Ancienne Manufacture d’Horlogerie Patek Philippe & Cie, S.A.” viene acquistata dai fratelli Charles e Jean Stern, già proprietari di un’azienda produttrice di quadranti a Ginevra. Da allora “Patek Philippe S.A.” è rimasta un’azienda di proprietà familiare.
Proprio con tale stile di conduzione, “a carattere familiare”, la casa madre continua ad impegnarsi per garantire agli acquirenti un prodotto estremamente affidabile e con una produzione contenuta rivalutabile negli anni.

Un Patek Philippe è per sempre e noi ci troviamo ad esserne custodi e a tramandarlo ai nostri posteri.

Il Patek Philippe 5020 J nasce nel 1995 e, con le sue forme simili ad un televisore degli anni ’60, non viene apprezzato dai collezionisti se non tempo dopo la sua realizzazione.
Secondo una stima sono stati realizzati meno di 300 orologi Patek Philippe 5020 in due anni di produzione. Com’è ormai noto Patek Philippe è sinonimo di affidabilità, ed è rimanendo fedele a tale caratteristica che equipaggia l’orologio sopra descritto con il calibro (base Lemania) 25-70/155. In questo articolo alleghiamo le foto dell’orologio.

È ormai evidente da molti anni come gli orologi prodotti dalla casa Ginevrina abbiano regalato ai possessori, oltre l’utilizzo di un oggetto di estrema affidabilità, un grande investimento.

 

Articolo di Fabio Michetti